1400x209px def

TEAM OHIO 77-74 REYER VENEZIA

teamohio winnerJITTeam Ohio vince la 21°edizione del Torneo Città di Lissone- 1°Trofeo Galvi al termine di una partita da brividi, in cui gli statunitensi sono riusciti a rimontare solo nel finale. Guidati da uno strepitoso Mark Donnal (eletto poi miglior giocatore del torneo), Team Ohio fa tris al torneo (vincente anche le 2002 e nel 2004) e coach Bob Miller diviene con due vittorie l’allenatore più vincente della storia del torneo. Non basta alla Reyer Venezia l’ennesima ottima partita di tutto il collettivo: priva ancora di Candussi, la formazione veneta insegue nel primo tempo, ma sta in testa per gran parte della seconda metà. Nel finale però Ohio è più esperta e le triple di Donnal e Dorsey vincono di fatto la partita.

Leggi tutto

Stampa

Finale KIT: Case d'autore Lissone vince il trofeo

Case d'autore Lissone supera in finale la Virtus Bergamo e si aggiudica la finale per 50-46.

Classifoca finale KIT:

1) Case D'Autore CAP Lissone

2) Virtus Bergamo

3) Banja Luka (Bosnia Erzegovina)

4)USK Praga (Rep. Ceca)

Classificati dal 5 all'8 posto: Pizzighettone Cremona, Grumello del Monte Bergamo, CAT Vigevano e Cardano al Campo Varese

Stampa

Aggiornamento finali e classifica JIT

Finale 11/12: Lissone 69-57 Rijeka

Finale 9/10: Milano 67-61 Desio

Finale 7/8: Toronto 87-64 Norrkoping

Finale 5/6: US Elite 78-60 Assigeco Casalpusterlengo

Finale 3/4: Praga 71-78 Stella Azzurra

Finale 1/2: Ohio 77-74 Venezia

 

12°Posto:Seleckija Rijeka

11° Posto: Cocoon Lissone

10° Posto: Aurora Desio

9° Posto: Armani Junior Milano

8° Posto: Norrkoping Dolphins

7° Posto: Toronto Basketball Club

6° Posto: Assigeco Casalpusterlengo

5°Posto: US Elite Select

4°Posto: USK Fuiture Stars Praga

3° Posto: Stella Azzurra Roma

2° Posto: Reyer Venezia

1° Posto: TEAM OHIO, Vincitrice del 1°Trofeo Galvi

PREMI INDIVIDUALI:

MVP: Mark Donnal, Team Ohio

Giocatore più completo-Most completed player: Vincenzo Pipitone, Reyer Venezia

Miglior realizzatore- Best scorer: Josh Hart, US Elite Select

Miglior giovane (Memorial Paolo Monguzzi)- Best young player: Kristinn Pallson, Stella Azzurra Roma

Stampa

Finale WIT: Ratgeber Campione

Ratgeber Akademija supera Ardor Bollate 50-30 e si aggiudica il trofeo WIT 2013

Nella finale per il terzo posto vittoria sul filo di lana per la Truck Force Lissone che supera Milano Basket Stars per 59-58

Classifica finalerWIT 2013

Ratgeber Akademija

2 Ardor Bollate

3 Truck Force Lissone

4 Milano Basket Stars

Stampa

Partite di pomeriggio 31/3

Partite davvero emozionanti in questo penultimo pomeriggio di JIT, prima delle finali di lunedì 1° Aprile.

Alle ore 17.00 in una palestra di Via Tarra gremita la Cocoon di coach Cogliati accarezza solamente l'impresa contro l'Armani Junior Milano, che sconfigge i Cogliati boys 53-74. Dopo una buona partenza (12-10 al 10'), i lissonesi rimangono in scia per un successivo quarto e mezzo, soccombendo solamente nel finale grazie ai canestri da fuori del trio Bartoli-Seratoni-De Bettin. Per Lissone c'è comunque la consapevolezza di averci provato e di non essere andati lontani dalla vittoria su una delle prime della classe in Lombardia.

Alle ore 19.00 all'Aldo Moro di Desio ottima vittoria per l'Aurora Desio che batte con tranquillità Rijeka e giocherà la finale 9/10 posto contro Milano. Gli arancioblù partono meglio di Rijeka (21-12 al 10') e accumulano uno scarto consistente già dalla seconda frazione (39-22 all'intervallo). Da questo momento in poi non c'è di fatto più partita, con Rijeka sempre a distanza di circa 20 punti mentre gli aurorini riescono a controllare con facilità fino al 78-57 finale.

Sempre alle ore 19.00 l'US Elite di Eric Elston riesce ad avere la meglio su Toronto al termine di una partita condotta dall'inizio alla fine dagli statunitensi. In una partita in cui dominano sicuramente gli attacchi sulle difese, lo "shot and run" americano ha la meglio grazie alla pericolosità esterna dei soliti Hart (17) e Saddler (27), ma i canadesi, spinti dal solito Sylvester (32), non mollano tenendo lo scarto sotto la doppia cifra (50-41 al 20'). Nel secondo tempo esce il maggior talento americano che riescono a chiudere la partita agevolmente, mentre i, seppur positivi, lunghi canadesi Voll e Jones non riescono a far tornare lo scarto in singola cifra. La partita si conclude sul 102-83 finale.

Alle 19.30 prima partita della Caravaggio-Final Four in cui si affrontano le imbattute Praga e Ohio (prime nel gruppo CD). Nella semifinale straniera la spunta il team americano di coach Bob Miller che, dopo diversi anni, torna in finale al nostro torneo. Team Ohio, spinta dal lungo Donnal, parte meglio (19-11 al 10'), ma Praga riesce a stare mentalmente in partita, producendo basket di pregevole fattura. I ragazzi di coach Jachan tirano però davvero male dalla distanza (1/10 da tre per il tiratore Safarcik) e, nonostante la grande energia di Festr, riescono a stare a contatto ma mai a superare gli americani (35-31 al 20', 53-47 al 30'). Nel finale le accelerazioni di Osborne, gli assist di Hayes e la solidità interna degli ottimi Garber e Dorsey chiudono di fatto la partita (+12 al 37'), con la zone press di Praga che paga dividendi solo negli ultimi minuti per il finale 69-61.

Alle ore 21.00 in Via Tarra vittoria al photofinish per l'Assigeco Casalpusterlengo che necessita di un supplementare per avere ragione degli svedesi di Norrkoping. Le accelerazioni di Musie (23) insieme alla solidità esterna ed interna delle ali Sogolj e Kadrisphanic (vincitore della gara del tiro da tre nel JIT Show) non sono sufficienti contro il club di Coach Carrea che nel finale sfrutta la maggiore esperienza in partite punto a punto rispetto ai propri avversari. Sottocanestro la coppia Diaye-Basso porta tanti punti a tabellone, come gli esterni Maghet e Salari. Dopo una partita sempre punto a punto si va al supplementare sul 68 pari, ma Casalpusterlengo riesce ad essere più lucida negli ultimi 5' e a portare a casa la partita 76-75.

Alle ore 21.30 in via Caravaggio si è disputata l'ultima partita fra Stella Azzurra Roma e Venezia con in palio la finalissima di domani contro Ohio. Entrambe le squadre arrivano imbattute e a comando del gruppo AB, ma in questa semifinale tutta italiana ha la meglio Venezia dopo una partita davvero equilibrata. Roma parte sicuramente meglio grazie alle incursioni di Grande, ma i veneziani riescono a stare a contatto (16-17 al 10', 24-26 al 20') grazie alla grande solidità difensiva e all'energia di Vildera e Bertolo. Pur senza Candussi, Venezia riesce a dominare sotto le plance grazie ai soliti Pipitone, Guisse e Akele mentre Roma fa molta fatica ad attaccare le varie difese messe in campo da coach Buffo. I romani pagano le cattive condizioni fisiche del kazako Marchuk e si fanno superare da Venezia nella terza frazione (45-40). La Reyer da questo momento in poi rimane sempre in vantaggio e la resistenza stellazzurrina si ferma, portando il vantaggio veneto anche in doppia cifra. Qualche canestro di Marcon da fuori chiude di fatto la partita, fino al finale 68-57.

Nel pomeriggio si è disputato il JIT Show coi seguenti vincitori: Adnan Kadrisphanic di Norrkoping Dolphins (gara del tiro da tre), Michael Shoveller di Toronto (gara "fulmine") e Giga Janelidze di Casalpusterlengo (gara delle schiacciate).

USK PRAGA 61-69 TEAM OHIO

USK: Hajek, Mares, Safarcik 3, Janosik, Jarolin, Truhlar 8, Krivanek 26, Nemcok 9, Sterba 5, Festr 4, Hanzlik, Grunt 2

OHIO: Aronowitz 2, Dorsey 22, Garber 4, Hayes 13, Osborne 5, Marsh 3, Kortsen, Donnal 18

STELLA AZZURRA 68-77 REYER VENEZIA

Stella: Grande 15, Alibegovic 1, Giancarli, Leonzio 16l, Esposito 8, Cucci 11, La Torre 3, Pallson, Sanguinetti, Radojic, Faccenda 2, Marchuk.

Reyer: Mihalic, Zennaro 5, Vildera 15, Paolin 7, Bertolo 11, Marcon 10, Guisse 6, Zemolin, Massa 2, Akele 4, Pipitone 6

I TABELLINI DELLE PARTITE SARANNO DISPONIBILI IL PRIMA POSSIBILE.

Stampa

KIT e WIT finali del 1 Aprile

Finali KIT

9.00 USK PRAGA-BANJA LUKA VIA BARACCA, SOVICO
11.00 CASE D'AUTORE LISSONE-VIRTUS BERGAMO VIA FERMI, LISSONE

Finali WIT

9.00 RATGEBER AKADEMIJA-ARDOR BOLLATE VIA FERMI, LISSONE
11.00 MILANO BASKET STAR -TRUCK FORCE LISSONE VIA BARACCA, SOVICO

Stampa

JIT Caravaggio-Final Four

Per la prima volta in 21 anni di storia, l'ultima due-giorni di JIT sarà un'autentica Final Four, tutta ospitata nel campo principale di Via Caravaggio. Infatti, ben 4 squadre sono arrivate imbattute fino alla fine: Praga, Team Ohio (che daranno vita alla prima semifinale), Stella Azzurra e Venezia (seconda semifinale). Una vera Final Four in cui le vincenti delle partite di stasera giocheranno la finalissima (domani alle 17.00), mentre le perdenti la finale 3-4 posto (alle 15.00), sempre al PalaFarè. PalaFarè che diventa ancora maggiormente l'epicentro del basket europeo con le sfide di 4 squadre di assoluto valore.

Alle 19.30 ci sarà infatti USK Praga-Team Ohio, primi a parimerito del maxi-gruppo CD, dopo aver battuto Casalpusterlengo e i Dolphins. Entrambe le squadre sono molto fisicate ma giocano una pallacanestro molto diversa: da una parte potrete vedere una tipica squadra europea, con continui post-up e tanti tiri da tre punti, mentre Team Ohio usa, come è solente per gli americani, tanti pick and roll e molte isolation. Una partita da non perdere.

Alle 21.30 invece avremo Stella Azzurra-Venezia, primi a parimerito nel maxi-gruppo AB, dopo aver battuto US Elite e Toronto. Sono due dei migliori settori giovanili italiani e due delle migliori squadre italiane di categoria under 19, sicure protagoniste alle prossime finali nazionali. Inutile elencare i numerosi azzurri e i sicuri prospetti da Serie A presenti stasera. Assurdo, però, non venire a vedere questa super-partita in cui 2 squadre italiane si sfideranno per un posto in finale.

Di carne al fuoco ce ne è molta: stasera è impossibile mancare al PalaFarè. Vi aspettiamo tutti, alle ore 19.30.

Stampa