1400x209px def

JIT TEAMS 2018 - BENTORNATA TORONTO

canada teamUndicesima partecipazione al Torneo Internazionale Juniores per Toronto: la prima risale al 2001, quando i canadesi furono la prima squadra extraeuropea a prendere parte alla competizione, che hanno vinto un’unica volta nel 2007. Ormai amici di lunga data di Lissone, come è dimostrato dalle accese ed entusiaste tifoserie che popolano gli spalti durante il torneo, Toronto presenta un roster molto interessante, tra cui spiccano Malachi Davis (guardia del 2001, 6’3) che recentemente ha portato a casa un bottino di 71 punti totali in una singola partita, Denzel Cummins (playmaker, 6’0, nato nel 2000), in trattativa con la California State University di Fullerton, poi Benjamin Li (guardia, 6’6, del 2001) che ha un record di 12 triple in una partita, e Milan Roknic (2000, 6’7, ala) parte del Team Ontario Championship Team U15. Una formazione che saprà farci divertire, e che siamo felici di avere di nuovo con noi: bentornata al JIT, Toronto!

JIT TEAMS 2018 - WELCOME BACK TORONTO

Toronto makes its eleventh appearance at the Junior International Tournament: the first one dates back to 2001, when the Canadians were the first non-European team to take part in the competition, which they won once in 2007. Long time friends of Lissone, as it is shown by the enthusiast local fans on the grandstands during the tournament, Toronto comes back with an interesting roster, from which few names stand out: Malachi Davis (SG, 2001, 6’3) who once scored 71 points in a game, Denzel Cummins (PG, 2000, 6’0) who is being recruited by the California State University in Fullerton, then Benjamin Li (SG/SF, 2001, 6’6) with a record 12 3 points shots scored in a single game, and Milan Roknic (F, 2000, 6’7) who has been part of the U15 Team Ontario Championship Team. This team will for sure keep us entertained, and we are happy to have them with us once again: welcome back to JIT, Toronto!

Stampa

JIT TEAMS 2018 - LA PRIMA VOLTA DI TRENTO

Trento fotoPrima partecipazione al Torneo Internazionale Juniores per Trento, una delle new entries dell’edizione 2018. Realtà già consolidata in A1, dove la passata stagione è arrivata a giocare la finale scudetto con Venezia, anche a livello giovanile la Dolomiti Energia è in costante crescita; nel 2016/2017 la formazione U18 si è classificata 2a alle Finali Nazionali, con Luca Conti tra i migliori 5 giocatori del torneo e l’allenatore Alessio Marchini premiato Best Coach. La squadra ha chiuso al primo posto il girone di qualificazione alle Finali Nazionali 2018 con solo due sconfitte, davanti a Venezia e Treviso, ed è attualmente prima nella fase interregionale, avendo superato Bergamo e Aba Legnano. Il già citato Luca Conti è uno dei nomi più di spicco del roster trentino in arrivo a Lissone: quinto nel ranking nazionale Italhoop dell’anno 2000, guardia di 1.96, ha partecipato all’Europeo U16 del 2016 ed è tuttora parte della nazionale U18; dell’annata 2000, oltre a Conti troviamo i gemelli Erik (1.89) e Mark Czumbel (1.88), rispettivamente playmaker e guardia. Per l’anno 2001 spiccano Simone Doneda (ala di 2.03), Maximilian Ladurner (centro di 2.06), Kaspar Kitsing (PF, 1.97) e Alessandro Voltolini (playmaker, 1.89). Una formazione assolutamente interessante, che non vediamo l’ora di vedere in azione: benvenuta al JIT, Trento!

JIT TEAMS 2018 - TRENTO’S FIRST TIME

Trento makes its first appearance at the Junior International Tournament, being one of the new entries of the 2018 edition. An established presence in the first division with the main team, Trento is in constant growth with the younger categories as well; in 2016/2017 the U18 team came 2nd at the final stage of the National Championship, where Luca Conti was between the top 5 players of the whole competition and Alessio Marchini was awarded Best Coach. The team recently ended the qualification stage for this year’s National Championship Finals first in their group above Venezia and Treviso, losing just two games, and is currently on top of the standing for the interregional stage having beaten Bergamo and Aba Legnano. The already mentioned Luca Conti is one of the names standing out the most among the Trento athletes coming to Lissone: fifth in the year 2000 national Italhoop ranking, PG standing at 1.96, he took part in the 2016 U16 European Championship and currently plays for the U18 National Team; besides Conti, two interesting players born in 2000 as well are twins Erik (1.89) and Mark Czumbel (1.88), PG and guard respectively. Among the athletes born in 2001 we find Simone Doneda (SF, 2.03), Maximilian Ladurner (C, 2.06), Kaspar Kitsing (PF, 1.97) and Alessandro Voltolini (PG, 1.89). An interesting line-up that we just can’t wait to see in action: welcome to JIT, Trento!

Stampa

JIT TEAMS 2018 - RIJEKA, TALENTO E TRADIZIONE DALLA CROAZIA

Rijeka FotoQuattordicesima partecipazione per KK Kvarner Rijeka, ormai amici di lunga data del Torneo Internazionale Juniores. La squadra, allenata nuovamente da coach Hrvoje Radanović, assistente allenatore della nazionale croata U18, riparte dal 10° posto della scorsa edizione con un roster pressoché invariato: tra i giocatori di ritorno a Lissone sarà presente Dominik Ban, top scorer al Trofeo Galvi 2017. Talento e tradizione per una squadra che saprà sicuramente intrattenerci: bentornata al JIT, Rijeka!

JIT TEAMS 2018 - RIJEKA, TALENT AND TRADITION FROM CROATIA

Long time friends of the Junior International Tournament, KK Kvarner Rijeka make their fourteenth appearance in the history of the competition. The team, once again coached by Hrvoje Radanović, assistant coach for the croatian U18 national team, starts over from last year’s 10th place with the same line-up: among the athletes coming back to Lissone we will see Dominik Ban, top scorer at the 2017 edition of the Galvi Cup. Talent and tradition for a team that will for sure keep us entertained: welcome back to JIT, Rijeka!

Stampa

JIT TEAMS 2018 - IL RITORNO DI REGGIO EMILIA

Reggio Emilia fotoReggio Emilia torna al JIT per la seconda volta a sedici anni dall’ultima partecipazione, nel 2002, con Angelo Gigli tra i giocatori della squadra emiliana. Caratteristica e punto di forza della società è l’impegno costante nella formazione di giovani campioni italiani, di cui Federico Mussini, Andrea Cervi, Federico Bonacini, Nicolò Melli e tanti altri campioni ‘nostrani’ sono un esempio brillante. Nella formazione attuale, allenata da coach Andrea Menozzi, spiccano i nomi di Niccolò Dell’Osto (2mt) e Alessandro Cipolla (1.95mt), rispettivamente ala e playmaker classe 2000, ed entrambi parte della Nazionale U18, e di Carlo Porfilio (1.93mt) e Antonio Jacopo Soviero (1.88mt) due playmaker classe 2001 tra le file della Nazionale U16. Tutti e 4 sono inseriti nel ranking Italhoop fra i 16 migliori giocatori italiani della loro età. Talento, qualità, tradizione: riusciranno questi elementi a portare Reggio Emilia sul gradino più alto del podio?

JIT TEAMS 2018 - THE RETURN OF REGGIO EMILIA

Reggio Emilia comes back to JIT for the second time sixteen years after their last appearance, in 2002, with Angelo Gigli among the players. A peculiarity and a strong point of the italian team is the dedicated commitment to search and raise young champions, of which Federico Mussini, Andrea Cervi, Federico Bonacini, Nicolò Melli and many others are a brilliant example. In the current roster, coached by Andrea Menozzi, four names stand out: Niccolò Dall’Osto (2mt) and Alessandro Cipolla (1.95mt) born in 2000 and playing for the U18 National team, and Carlo Porfilio (1.93mt) and Antonio Jacopo Soviero (1.88mt) born in 2001 and playing for the U16 National team. The four of them are all part of the Italhoop’s 16 top players of their age. Talent, quality, tradition: will these qualities bring Reggio Emilia on the top step of the podium?

Stampa

JIT TEAMS 2018 - TEAM OHIO, LA TRADIZIONE A STELLE E STRISCE

team ohioTeam Ohio è una delle certezze del Torneo Internazionale Juniores, giunto alla nona partecipazione nella storia della competizione, la sesta consecutiva, con alle spalle quattro vittorie (rispettivamente nel 2002, 2004, 2013 e 2014) e due podi (2015 e 2016). Sarà nuovamente coach Jared Kortsen ad allenare la formazione statunitense, come sempre di altissima qualità, con alcuni atleti che sono stati già selezionati dai migliori college NCAA.

Tra i nomi che compongono il roster a stelle e strisce spiccano Jaxson Hayes (nella foto), ala classe 2000 e 7’0 di altezza, che giocherà il prossimo anno a Texas, Rylan Jones, playmaker (2001, 6’1) che ha già firmato con Utah, e il centro Matt VanKomen, 18 anni e 2.25 metri di grande prospettiva, terzo nel ranking Utah, in direzione Gonzaga. Una squadra affamata di vittoria, che vuole riconquistare il Trofeo Galvi dopo quattro anni di digiuno, e per farlo darà sicuramente spettacolo. Bentornato al JIT, Team Ohio!

JIT TEAMS 2018 - STARS AND STRIPES TRADITION

Team Ohio is a regular at the Junior International Tournament, making its 9th attendance in the history of the competition, the 6th in a row, with 4 victories (in 2002, 2004, 2013 and 2014 respectively) and two podiums (2015 and 2016). Jared Kortsen will be back once again to coach the American team, which is at top level as always; some athletes have already been selected by the best NCAA colleges. Among the names in the ‘stars and stripes’ roster stand up Jaxson Hayes, PF born in 2000 standing at 7’0, who will play for Texas next year, Rylan Jones, PG (2001, 6’1) who already signed with Utah, and Matt VanKomen (C) 18 years and 7’4 with a great potential, third in Utah’s ranking, headed towards Gonzaga. This team is hungry for victory, aiming to win the Galvi Cup four years after their last triumph, and they for sure will keep us entertained. Welcome back to JIT, Team Ohio!

Stampa

JIT TEAMS 2018 - L’OLIMPIA DI NUOVO AL TROFEO GALVI

Armani JuniorL’Olimpia Milano fa ritorno al JIT a quattro anni dall’ultima partecipazione. Storia della pallacanestro italiana, con 22 scudetti giovanili conquistati, le 'scarpette rosse' sono alla loro 17^ presenza al Torneo Internazionale Juniores, che conquistarono nel 2001 con Oscar Gugliotta, Luca Furlanetto e l’ex Lissone Roberto Boffi. Nella formazione attuale, guidata da coach Cardani, spicca fra tutti il nome di Giordano Bortolani, classe 2000 e 192cm di talento puro; in forza al Bernareggio in B2 con cui segna quasi 10 punti di media in oltre 20', Bortolani conta presenze nelle nazionali U18 e U20. Altro nome interessante è sicuramente quello del giovanissimo Domenico D'Ambrosio, lungo classe 2001 di grande prospettiva. Diciassette presenze e diciassette anni dalla prima (e per ora unica) vittoria al JIT: riusciranno le scarpette rosse a sfatare la cabala arrivando sul gradino più alto del podio?

JIT TEAMS 2018 - OLIMPIA IS BACK AT TROFEO GALVI

Olimpia Milano comes back to JIT four years after their last attendance. Representing history of Italian basketball, with 22 youth league championships won over several years, the ‘Red Shoes’ take part in the Junior International Tournament for the 17th time, having won the 2001 edition with Oscar Gugliotta, Luca Furlanetto and the former Lissone player Roberto Boffi among others. In the current roster, coached by Marco Cardani, Giordano Bortolani’s name stands out: the 18 year old, 192 cm of sheer talent, currently plays for Bernareggio in the B2 division, with an average of 10 points in over 20’. Bortolani also plays for the U18 and U20 national teams. Another interesting name is Domenico D’Ambrosio’s, a forward born in 2001 with a great potential. Seventeen appearances and seventeen years since their first (and only, so far) JIT triumph: will the Red Shoes manage to dispel superstition and reach the top step of the podium?

Stampa